l’arcangelo dalla spada fiammeggiante

Nel 1952 Maria diventò Presidente Onorario dell’Accademia Pontaniana e continuò a frequentare sia l’ accademia che l’istituto chimico restando attiva fin quasi all’ultimo giorno
Molti eventi drammatici, però, segnarono gli anni della sua vecchiaia: nel 1943, più che sessantenne, aveva già dovuto sopportare il dolore per la morte del fratello Carlo e poi anche del nipote Luigi. Alla vigilia della seconda guerra mondiale con l’invasione delle Polonia la guerra lampo le aveva portato via i coniugi Kossowsky, cioè la sorella Tatiana, il marito e i nipoti Danko e Lula, travolti e dispersi.

Moriva nel 1956 la sorella Sofia. Ma il colpo più grave fu quello infertoLe dalla morte del caro ed amato nipote, Renato Caccioppoli, noto matematico napoletano, che si uccise con un colpo di pistola nel famoso Palazzo Cellammare l’8 maggio 1959. Verso la fine della sua vita usciva raramente di casa dedicandosi allo studio delle lingue. In questo periodo il Cardinale Ursi le faceva visita di frequente. Disse di Lei: “questa donna è come l’arcangelo  dalla spada fiammeggiante”.

Noi la pensiamo avvolta da una densa solitudine assistita amorevolmente dai coniugi Marvel e dalla nipote Giovanna Bakunin, il cui marito Edoardo Iansiti morirà nel 1961.
 Il 17 Aprile 1960 Maria Bakunin moriva nella sua casa di via Mezzocannone 8. Scompariva una professoressa universitaria “autoritaria” ma di grande fascino e prestigio. “Il  ricordo per il  contributo dato da Maria Bakunin accanto a Croce alla rinascita della Accademia Pontaniana”, alla scienza e alla storia, “non potrà essere facilmente cancellato”, dice Nicolaus.”Il suo ricordo rimarrà sempre vivo nel cuore di quanti illuminò con la luce del suo sapere e beneficò con lo slancio della sua anima”. Così recita la prece. I resti di Maria Bakunin giacciono presso la Cappella Monumentale della famiglia Gambuzzi nel cimitero di Poggioreale in attesa delle nostre rose rosse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *